images/stories/1-pagina/58A.jpg
images/stories/1-pagina/59A.jpg
images/stories/1-pagina/60A.jpg
images/stories/1-pagina/61A.jpg
images/stories/1-pagina/63.jpg
images/stories/1-pagina/65B.jpg
images/stories/1-pagina/AB8.jpg
images/stories/1-pagina/F24.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani33.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani39.jpg
images/stories/1-pagina/Pulcani48.jpg
images/stories/1-pagina/campo26.jpg

La riscossa del Ventimiglia comincia troppo tardi e quindi il Genova Calcio riesce a portare a casa tre punti che gli permettono di scavalcare in Eccellenza proprio i granata. Il risultato finale 2-3 è sostanzialmente giusto, i biancorossi genovesi hanno macinato più gioco anche se al Ventimiglia va concesso l'onore delle armi. Non fosse altro per l'ultimo scampolo di partita in cui i granata hanno cercato il pareggio. E non si può nemmeno ignorare che in attacco mancavano - per varie ragioni - i tre moschettieri granata, vale a dire Sparma, Alessio Salzone e Ala.

Ma così va il calcio e ora ci si deve preparare alla insidiosa trasferta di Finale in programma domenica prossima.

La partita comincia con gli ospiti in grande spolvero, che raccolgono quanto seminato al 25' quando Parodi - lasciato solo a due passi dalla porta - spinge in rete un cross piovuto da fondo campo. Il Genova Calcio potrebbe raddoppiare al 43' con una punizione di Di Pietro e un minuto dopo con Serinelli: ma San Claudio ci mette una pezza con due acrobazie.

La debole reazione dei padroni di casa è affidata soprattutto a Ventre, il portiere biancorosso Dondero non è però costretto agli straordinari.

La ripresa comincia con due nuove discese in campo (Rea e Leggio). In seguito Luccisano getterà nella mischia anche Managò, Bestagno e Calcopietro con la speranza di dare più mordente alla squadra. Al 62' sono ancora i genovesi ad andare in rete, Parodi approfitta di un pasticcio difensivo e infilza Scognamiglio. Al 70' da una mischia in area genovese sbuca Eugeni, il suo tiro debole ma angolato porta il punteggio sull'1-2.

L'euforia del Ventimiglia dura poco, dieci minuti dopo una bomba dal limite di Cappanelli  permette ai genovesi di allungare: 1-3. Ma la partita non è ancora finita: all'86' Allegro piomba su un angolo di Ventre e batte Dondero con un efficace colpo di testa. Nei pochi minuti che restano il Ventimiglia si fa sotto con insistenza, il pareggio resta però un miraggio.

 

VENTIMIGLIA CALCIO-GENOVA CALCIO       2-3 (Eugeni 70', Allegro 86') (Parodi 25' e 60', Cappanelli 81')

Ventimiglia Calcio: Scognamiglio, Peirano, Addiego, Mamone, Musumarra, Eugeni, Trotti, Allegro, El Khayari, Ventre, Oliveri. A disposizione: Serpe, Ierace, Bestagno, Rea, Morscio, Leggio, Calcopietro, Managò, Schittzer. Allenatore: Luccisano
Genova Calcio: Dondero, Pittaluga, Riggio, Maisano, Calvi, Capotos, Serinelli, Bruzzone, Morando, Di Pietro, Parodi. A disposizione: Brina, Vatteroni, Boero, Lupi , Ilardo, Cappanelli, Orlando. Allenatore: Maisano.